Archive for Gennaio, 2009

una grande ingiustizia

Giovedì, Gennaio 29th, 2009

Possanzini ti sono vicino :….-(
http://www.giornaledibrescia.it/Contenuti/484484.html?idnews=4007
che ingiustizia!!!!!!!
dal sito gazzetta
Davids: POSITIVO = 5 mesi di squalifica
Torrisi: POSITIVO = 5 mesi di squalifica
F. Couto: POSITIVO = 4 mesi di squalifica
Kallon: POSITIVO = 8 mesi di squaifica
Beatrice-Saltutti-Taccola = tutte morti sospette per doping e nessuno dice niente!!
FRANCESCO TOTTI: In ritardo di 13 minuti ad un controllo antidoping = CASO ARCHIVIATO !!!
Possanzini NEGATIVO all’antidoping = SQUALIFICATO PER UN ANNO!

http://sport.alice.it/notizie/sport/2009/02_febbraio/02/doping_campana_sentenza_tas_contro_la_wada_non_si_puo_andare,17807320.html
“I calciatori - ha detto Campana - si sono presentati con 20 minuti di ritardo perché dopo avere perso con il Chievo erano stati chiusi negli spogliatoi da presidente e allenatore. E’ provato anche che questi calciatori si sono sottoposti a tutti i test, ancor prima di quelli del Chievo e l’ispettore dell’antidoping era stato invitato nello spogliatoio, ma evidentemente non ha ritenuto opportuno entrare”.

Il presidente del Brescia, Gino Corioni, in collegamento telefonico con la trasmissione ha affermato che l’ispettore dell’antidoping era stato “invitato” ad entrare nello spogliatoio: “La porta è rimasta sempre aperta, dopo 24 minuti si sono presentati all’antidoping. Questo ispettore - ha detto Corioni - ha scritto sul verbale che i giocatori non hanno collaborato, sostiene di non aver potuto vedere i giocatori mentre erano negli spogliatoi, mentre invece era lì fuori e non è voluto entrare. E’ questa la grande assurdità”. Campana ha poi precisato che la sentenza del Tas “non fa riferimento alla possibilità che in quei 20 minuti si sarebbero potuti assumere prodotti mascheranti”.

COMUNICATO STAMPA del brescia calcio
La Società Brescia Calcio preso atto di quanto oggi pubblicato su alcuni organi di stampa intende precisare quanto segue
1) Non corrisponde a verità l’assunto secondo cui l’entità del ritardo sarebbe stata di oltre 40 minuti giacchè l’incontro Brescia – Chievo è terminato alle ore 17.55 ed i calciatori Possanzini e Mannini si sono presentati per l’espletamento delle formalità antidoping alle ore 18.20.
2) Quanto affermato dall’Ispettore Antidoping Sig. Vincenzo De Vita e cioè che questi sarebbe sempre stato all’esterno dello spogliatoio del Brescia senza mai poter entrare poichè alcune persone ne impedivano l’accesso è inveriterio e smentito

dalla Procura Federale
che, richiesta dalla Corte di Giustizia Federale il 29.01.2008 di compiere apposita indagine atta ad accertare se le condotte poste in essere, anche da terzi, avessero costituito violazione regolamentare ha con provvedimento reso in data 10.12.2008 espressamente affermato “…che le indagini relative alla pratica in oggetto sono concluse e che allo stato non sono emerse fattispecie di rilievo disciplinare..“ fatto questo in forza del quale è stata disposta l’archiviazione del procedimento a carico di soggetti svolgenti attività tecnica, organizzativa o decisionale per la società Brescia Calcio.

dal Giudice di Ultima Istanza
che nella sentenza resa in data 20.03.2008, riferendosi all’operato dell’Ispettore De Vita non entrato nello spogliatoio, ha testualmente affermato “..benché invitato ad entrare nello spogliatoio”.

dal referto dallo stesso stilato
nel quale questi attesta di aver seguito i giocatori del Chievo all’interno del loro spogliatoio

per corretta informazione e al fine di eliminare errate interpretazioni si precisa che l’istruttoria esperita dagli Organi di Giustizia ha consentito di accertare che la porta dello spogliatoio del Brescia era rimasta aperta dopo che i giocatori vi avevamo fatto ingresso.

Aanche il Times parla della questione, qui un’estratto del lungo articolo:
Wada does have a role to play in ensuring that sport remains drug-free. But if it does not show a level of common sense and fairness in its actions, sooner or later it will end up undermining itself.


WordPress database error: [Table 'Sql37010_1.wp_slim_stats' doesn't exist]
INSERT INTO wp_slim_stats ( `remote_ip`, `language`, `country`, `referer`, `domain`, `searchterms`, `resource`, `platform`, `browser`, `version`, `dt` ) VALUES ( "3438076626", "", "", "", "", "", "/wordpress/2009/01/", "-1", "34", "", "1273382552" )